domenica 19 novembre 2017
Per vedere tutte le interviste ai produttori accedi alla sezione "le interviste".
Come si beve
A che cosa ci si riferisce parlando di intensità e persistenza?
A. Sono caratteri cromatici
B. Sono due parametri da valutare nell’analisi olfattiva
C. Riguardano caratteristiche olfattive e gustative
D. Riguardano lo stato evolutivo di un vino

Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.

Approfondimenti di varie tematiche e il glossario con la spiegazione dei termini di maggiore uso nel mondo del vino.

VIP, degustazione itinerante di vini autoctoni italiani, è un progetto di valorizzazione del territorio rivolto ad appassionati e operatori del settore.

Il Banco d’Assaggio è un incontro di approfondimento tematico, nel quale, con il commento di un esperto, vengono degustati vari vini autoctoni in abbinamento al cibo.

Scopri le nostre ultime pubblicazioni e scarica "Vitinera", il semestrale di AutoctonO, nato per informare appassionati, produttori ed enti locali delle nostre iniziative.

Vuoi essere costantemente informato sugli eventi e sulle iniziative di AutoctonO? Direttamente nella tua casella di posta elettronica notizie, approfondimenti e curiosità.
Inserisci la tua e-mail

Vuoi informazioni riguardo i nostri servizi? Desideri chiarimenti o hai delle curiosità? Contattaci tramite l’apposito modulo. Il nostro compito è darti risposte.
Download Adobe Reader Download Adobe Flash Player

I MOSCATI: UNA GRANDE FAMIGLIA
IL GUTTURNIO, PUNTO D'INCONTRO TRA DUE CULTURE
IL TAGLIO BORDOLESE
IL TOCAI FRIULANO
L'INFLUENZA DEL MARE SUI VINI
LA BOTTE GRANDE
LA DEGUSTAZIONE DEI VINI SPUMANTI
LA MACERAZIONE CARBONICA
LA MATURAZIONE DELL'UVA IN MONTAGNA
T&T, OVVERO TERRENO E TERROIR
Muschiato, Moscati

Moscato d’Asti, Moscadello di Montalcino, Moscatel, Moscato di Pantelleria, Moscato rosa, Moscato di Scanzo. Quasi tutti bianchi (con diverse eccezioni), quasi tutti dolci. Ma non solo.
Più che un insieme, una vera e propria famiglia di vini e di vitigni. E una delle più importanti, per di più.
In comune, oltre al nome, una aromaticità squisita quanto inconfondibile. Una tonalità olfattiva che ricorda il muschio, e che convinse i Romani a chiamare queste uve “muschiate” (da muscum, muschio appunto, che i francesi definiscono musquè).
Ma quanti Moscati ci sono in giro per il Pianeta Vino? Di certo non pochi: in Francia svettano il Muscat de Beaumes-de-Venise, nel Rodano meridionale, uno dei rari vini che si adattano bene ad accompagnare la frutta, ed il Muscat de Rivesaltes del Roussillon, che somiglia di più ai nostri Moscati del Meridione.
La Grecia da parte sua risponde con il Moscato di Patrasso, un vino che purtroppo raramente si discosta dalla normale fisionomia di un vino per turisti e senza troppe pretese, e soprattutto con l’eccezionale Moscato di Samos, un nettare di grasso, sciropposità e complessità stupefacenti.
E l’Italia? Il nostro stivale è imbevuto di Moscato, da Pantelleria su su fino all’Astigiano e alle colline bergamasche, dove il Moscato di Scanzo svetta per la sua fisionomia rossista. Ed al variare delle latitudini varia anche la fisionomia dei vini che se ne ottengono: in Sicilia e nelle isole minori, un vino passito sui toni della confettura (bergamotto, arance) e delle spezie orientali (zenzero); al Nord, un fresco, elegantissimo bianco, quasi sempre dolce (e sovente spumante, soprattutto in Piemonte) sui toni della pesca bianca e dei fiori di glicine. Da abbinare, rispettivamente (volendo rompere un poco gli schemi, e vi garantiamo che siamo sobri), a un ricco risotto allo zafferano e ad una robiola di Roccaverano. In comune a tutti, una vera e propria miriade di profumi, ed una acidità mai evidente, a servizio di una piacevolezza rara. Tanto da essere, e di gran lunga, il più amato dei vini all’interno della comunità più ostica: quella dei (quasi) astemi.

Bibliografia:

Brook, Stephen, Radford, John, Vini dolci e vini da meditazione, Rosenberg & Sellier, 2000;

Stevenson, Tom, Vini del Mondo. Grande Enciclopedia illustrata, De Agostini, 2006.
caremma 26/09
caremma 26/09
Scarica il pdf
103 KB
VINO PARLANTE DISTRIBUZIONE
VINO PARLANTE DISTRIBUZIONE
Scarica il pdf
82 KB
VINO PARLANTE e DESIGN LIBRARY CAFE'
VINO PARLANTE e DESIGN LIBRARY CAFE'
Scarica il pdf
158 KB

Le voci del glossario sono tratte da l'Enciclopedia del Vino di Boroli Editore.
 
lettera Alettera Blettera Clettera Dlettera Elettera Flettera Glettera H
lettera Ilettera Jlettera Klettera Llettera Mlettera Nlettera Olettera P
lettera Qlettera Rlettera Slettera Tlettera Ulettera Wlettera Wlettera X
lettera Ylettera Zlettera
· ACIDITA'  · AFFINAMENTO DEL VINO  · ALCOL POTENZIALE  · ALCOL SVOLTO  · ANIDRIDE SOLFOROSA  · APPASSIMENTO  · ARCHETTI  · ASSEMBLAGGIO  · BARRIQUE  · BIDULE  · BUOQUET  · BOTTE  · BRUT  · CHAMPAGNOTTA  · CLONE  · CRU  · CUVEE  · DEGORGEMENT  · DENOMINAZIONE D'ORIGINE  · DIRASPATURA  · DOC  · DOCG  · DEGUSTARE: IL GIUSTO APPROCCIO  · EQUILIBRATO  · FECCE  · FERMENTAZIONE   · FERMENTAZIONE ALCOLICA  · FERMENTAZIONE MALOLATTICA  · FILTRAZIONE  · FLUTE  · FOLLATURA  · FRIZZANTE  · GIACITURA  · GLICERINA  · GRATICCI  · INDICAZIONE GEOGRAFICA TIPICA (IGT)  · INVAIATURA  · LIEVITI  · LIQUEUR DE TIRAGE  · LIQUEUR D'EXPEDITION  · MACERAZIONE  · MARNA  · METODO CLASSICO  · MILLESIMO  · MOSTO  · MATURAZIONE VINO  · MATURAZIONE DELL'UVA  · PASSITO  · PERLAGE  · PERSISTENZA  · PIGIADIRASPATRICE  · POLIFENOLI  · PRESA DI SPUMA  · PRESSATURA  · PUPITRE  · REMUAGE  · RIMONTAGGIO  · RISERVA  · SBOCCATURA  · SCACCHIATURA  · SFORZATO  · STABILIZZAZIONE  · SVINARE  · STRUTTURA DEL VINO  · STRUTTURA DEL SUOLO  · SERVIZIO DEL VINO  · TRAVASO  · TINO  · TANNINI ENOLOGICI  · TAGLIO DEL VINO  · TERRENO  · TERROIR  · UVAGGIO  · VINACCIOLO  · VENDEMMIA  · VITICOLTURA: DALLE ORIGINI AD OGGI  · VITE  · VITIGNO  · VINIFICAZIONE  · VIGNETO  · ZONAZIONE 
torna ad inizio pagina
 
webconcept: variantezero.com
home pagechi siamodicono di noipartnerscontattidomande
vino in piazzabanchi d'assaggiopubblicazioni privacypolicy