martedì 20 novembre 2018
Per vedere tutte le interviste ai produttori accedi alla sezione "le interviste".
Viticoltura
Che cosa avviene durante la maturazione delle uve?
A. Gli zuccheri e l’acidità diminuiscono
B. Gli zuccheri e l’acidità aumentano
C. Gli zuccheri aumentano l’acidità diminuisce
D: Gli zuccheri diminuiscono e l’acidità aumenta

Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.

Approfondimenti di varie tematiche e il glossario con la spiegazione dei termini di maggiore uso nel mondo del vino.

VIP, degustazione itinerante di vini autoctoni italiani, è un progetto di valorizzazione del territorio rivolto ad appassionati e operatori del settore.

Il Banco d’Assaggio è un incontro di approfondimento tematico, nel quale, con il commento di un esperto, vengono degustati vari vini autoctoni in abbinamento al cibo.

Scopri le nostre ultime pubblicazioni e scarica "Vitinera", il semestrale di AutoctonO, nato per informare appassionati, produttori ed enti locali delle nostre iniziative.

Vuoi essere costantemente informato sugli eventi e sulle iniziative di AutoctonO? Direttamente nella tua casella di posta elettronica notizie, approfondimenti e curiosità.
Inserisci la tua e-mail

Vuoi informazioni riguardo i nostri servizi? Desideri chiarimenti o hai delle curiosità? Contattaci tramite l’apposito modulo. Il nostro compito è darti risposte.
Download Adobe Reader Download Adobe Flash Player
Moscato di Scanzo n.
Etimologia.
Il nome Moscato di Scanzo deriva dal Comune di Scanzorosciate (BG), situato all’imbocco della Val Calepio, dove si ritiene che il vitigno abbia avuto il suo primo centro di coltivazione.
Origini.
Vitigno dalle origini misteriose ma antichissime, fu probabilmente portato sui colli di Scanzo addirittura dai coloni romani. Nella sua zona tipica di produzione, il "tanto rinomato Moscato di Scanzo, noto nelle regioni più lontane" era già presente a metà del trecento.
Diffusione.
Nonostante la sua antica provenienza, questo vitigno è diffuso esclusivamente nella zona del Valcalepio D.O.C.
Ambiente.
La zona della Valcalepio, estesa su una fascia semicircolare di una decina di chilometri, è caratterizzata, ad ovest di Bergamo, da terreni scisto-argillosi, mentre ad est prevalgono le argille calcaree di origine morenica.
Storia.
Un tempio dedicato a Bacco, che sorgeva in Borgo San Lorenzo a Bergamo, fa risalire la coltura della vite in queste contrade all'epoca romana, mentre la stessa letteratura latina non manca di notare la presenza di vigneti che si estendevano su questi rilievi.
Il Moscato di Scanzo, varietà già conosciuta alla Corte degli Zar di Russia, compariva sulle mense dei Visconti e degli Sforza di Milano.
Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.
Scegli la regione.
Lombardia
Basgano b.
Basgano n.
Bianca Botticino b.
Bianca Gabana b.
Bucalò b.
Chiavennasca
Chiavennasca Bianca b.
Colombaia bianca b.
Croà n.
Croatina n.
Erbamat b.
Groppello Gentile n.
Invernenga
Lambrusco viadanese n.
Maiolina n.
Malvasia di Candia aromatica
Merlina n.
Moradella n.
Moretto n.
Moscato di Scanzo n.
Pignola n.
Rossola n.
Sangallina n.
Trebbiano di Lugana
Uva della Cascina n.
Uva di Mornico n.
Verdea
Vespolina
 
 
Le immagini dei vitigni sono tratte da "Vitigni d'Italia" edito da Calderini Edagricole, 2001.

webconcept: variantezero.com
home pagechi siamodicono di noipartnerscontattidomande
vino in piazzabanchi d'assaggiopubblicazioni privacypolicy