sabato 23 novembre 2019
Per vedere tutte le interviste ai produttori accedi alla sezione "le interviste".
Come si fa
Da 100 chilogrammi di uva vendemmiata quanti litri di vino si possono ottenere mediamente?
A. 60-70 litri
B. 10-20 litri
C. 40-50 litri
D. 90-100 litri

Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.

Approfondimenti di varie tematiche e il glossario con la spiegazione dei termini di maggiore uso nel mondo del vino.

VIP, degustazione itinerante di vini autoctoni italiani, è un progetto di valorizzazione del territorio rivolto ad appassionati e operatori del settore.

Il Banco d’Assaggio è un incontro di approfondimento tematico, nel quale, con il commento di un esperto, vengono degustati vari vini autoctoni in abbinamento al cibo.

Scopri le nostre ultime pubblicazioni e scarica "Vitinera", il semestrale di AutoctonO, nato per informare appassionati, produttori ed enti locali delle nostre iniziative.

Vuoi essere costantemente informato sugli eventi e sulle iniziative di AutoctonO? Direttamente nella tua casella di posta elettronica notizie, approfondimenti e curiosità.
Inserisci la tua e-mail

Vuoi informazioni riguardo i nostri servizi? Desideri chiarimenti o hai delle curiosità? Contattaci tramite l’apposito modulo. Il nostro compito è darti risposte.
Download Adobe Reader Download Adobe Flash Player
Catarratto Bianco Comune b.
Etimologia.
Il nome è legato all’alta produttività del vitigno. Sono noti alcuni sinonimi: Catarratto bianco nostrale, Catarratto bianco latino, Catarratto bertolaro, Catarratto carteddaro.
Origini.
Vitigno coltivato da tempi remoti in Sicilia, anche se non si conosce in dettaglio la sua origine. Una descrizione analitica è datata al 1696 ad opera di Cupani. Appartenente alla famiglia dei Catarratti, nel Catalogo Nazionale delle Varietà di Vite è registrato in forma indipendente dal Catarratto bianco lucido.
Diffusione.
Il Catarratto domina il panorama ampelografico siciliano: la sua coltivazione è diffusa in tutta l’isola, ed è presente soprattutto nella provincia di Trapani.
Ambiente.
I vigneti siciliani si concentrano in tre grandi aree, quella del Trapanese a ovest, quella dell’Etna e di Messina nella parte nord-orientale, e quella meridionale del Ragusano. Diversi ambienti e terroir dove la vite trova habitat assai favorevoli.
Storia.
La viticoltura, già presente nell’isola prima dell’arrivo dei coloni greci, ricevette da loro un grande impulso. I famosi vini siculi, quali il Mamertino, il Tauromenio, l’Inicynio, apprezzati ovunque, cessarono quasi di essere prodotti con la conquista romana, epoca in cui la Sicilia fu trasformata nel “granaio di Roma”. Furono gli Arabi a riprendere la coltivazione di uva per produrre l’uva passa da mensa.
Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.
Scegli la regione.
Sicilia
Carricante b.
Catanese Bianco b.
Catanese Nero
Catarratto Bianco Comune b.
Catarratto Bianco Lucido b.
Ciminnita b.
Citana b.
Damaschino b.
Frappato n.
Grecanico
Grillo b.
Inzolia b.
Malvasia di Lipari b.
Minnella Bianca
Nerello Mascalese
Nero D'Avola
Nero Grosso n.
Nocera n.
Perricone n.
Zibibbo b.
 
 
Le immagini dei vitigni sono tratte da "Vitigni d'Italia" edito da Calderini Edagricole, 2001.

webconcept: variantezero.com
home pagechi siamodicono di noipartnerscontattidomande
vino in piazzabanchi d'assaggiopubblicazioni privacypolicy