domenica 16 giugno 2019
Per vedere tutte le interviste ai produttori accedi alla sezione "le interviste".
Come si fa
Che cos’è la fermentazione alcolica?
A. Il processo di degradazione degli zuccheri in alcol etilico
B. Il processo di degradazione dell’alcol in zucchero
C. Il processo di degradazione di alcol etilico in alcol acetico
D. Il processo di degradazione degli zuccheri in acido malico e tartarico

Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.

Approfondimenti di varie tematiche e il glossario con la spiegazione dei termini di maggiore uso nel mondo del vino.

VIP, degustazione itinerante di vini autoctoni italiani, è un progetto di valorizzazione del territorio rivolto ad appassionati e operatori del settore.

Il Banco d’Assaggio è un incontro di approfondimento tematico, nel quale, con il commento di un esperto, vengono degustati vari vini autoctoni in abbinamento al cibo.

Scopri le nostre ultime pubblicazioni e scarica "Vitinera", il semestrale di AutoctonO, nato per informare appassionati, produttori ed enti locali delle nostre iniziative.

Vuoi essere costantemente informato sugli eventi e sulle iniziative di AutoctonO? Direttamente nella tua casella di posta elettronica notizie, approfondimenti e curiosità.
Inserisci la tua e-mail

Vuoi informazioni riguardo i nostri servizi? Desideri chiarimenti o hai delle curiosità? Contattaci tramite l’apposito modulo. Il nostro compito è darti risposte.
Download Adobe Reader Download Adobe Flash Player
Nero D'Avola
Etimologia.
Il nome Nero d’Avola deriva dal colore molto carico dell’uva matura, dovuto alla forte presenza di antociani nelle bucce.
Avola è una località in provincia di Ragusa.
Origini.
Nonostante il suo secondo nome, “Calabrese”, faccia pensare ad una provenienza dall’omonima Regione, in realtà il Nero d’Avola è diffuso solo in Sicilia e non si è in grado di ricostruire come e quando esso sia giunto nell’isola.
Diffusione.
Una delle più importanti uve rosse della Sicilia, il Nero d’Avola è attualmente al centro di un’attenzione sempre maggiore, grazie alle sue grandi potenzialità qualitative ed alla sua attitudine all’invecchiamento.
Ambiente.
La zona di Grotte, una volta rinomata per le sue miniere di zolfo, è in realtà un territorio molto vocato per la viticoltura, con clima tipicamente mediterraneo.
Storia.
La viticoltura siciliana vanta origini antichissime e la sua storia si intreccia, proprio ai primordi dell'enologia, con i miti ellenici, storicamente provato che i primi coloni greci giunti a Naxos, una splendida baia nei pressi di Taormina, si dedicarono "professionalmente" alla coltura della vite, forti delle esperienze acquisite nella madre patria. Spettò ai Fenici, audaci navigatori e mercanti di razza, portare in tutte le coste raggiungibili dalle loro navi i vini siciliani facendone uno dei prodotti più importanti degli scambi commerciali di quell'epoca.
Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.
Scegli la regione.
Sicilia
Carricante b.
Catanese Bianco b.
Catanese Nero
Catarratto Bianco Comune b.
Catarratto Bianco Lucido b.
Ciminnita b.
Citana b.
Damaschino b.
Frappato n.
Grecanico
Grillo b.
Inzolia b.
Malvasia di Lipari b.
Minnella Bianca
Nerello Mascalese
Nero D'Avola
Nero Grosso n.
Nocera n.
Perricone n.
Zibibbo b.
 
 
Le immagini dei vitigni sono tratte da "Vitigni d'Italia" edito da Calderini Edagricole, 2001.

webconcept: variantezero.com
home pagechi siamodicono di noipartnerscontattidomande
vino in piazzabanchi d'assaggiopubblicazioni privacypolicy