martedì 18 dicembre 2018
Per vedere tutte le interviste ai produttori accedi alla sezione "le interviste".
Come si beve
Come ci si deve comportare con il vino?
A. Se ne può bere a volontà, dato che gli effetti benefici sono stati scientificamente provati
B. Bisogna berne non più di un bicchiere per volta
C. Bisogna berne qualche goccia, equiparandolo a un medicinale
D. Dipende dall’organismo di ognuno

Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.

Approfondimenti di varie tematiche e il glossario con la spiegazione dei termini di maggiore uso nel mondo del vino.

VIP, degustazione itinerante di vini autoctoni italiani, è un progetto di valorizzazione del territorio rivolto ad appassionati e operatori del settore.

Il Banco d’Assaggio è un incontro di approfondimento tematico, nel quale, con il commento di un esperto, vengono degustati vari vini autoctoni in abbinamento al cibo.

Scopri le nostre ultime pubblicazioni e scarica "Vitinera", il semestrale di AutoctonO, nato per informare appassionati, produttori ed enti locali delle nostre iniziative.

Vuoi essere costantemente informato sugli eventi e sulle iniziative di AutoctonO? Direttamente nella tua casella di posta elettronica notizie, approfondimenti e curiosità.
Inserisci la tua e-mail

Vuoi informazioni riguardo i nostri servizi? Desideri chiarimenti o hai delle curiosità? Contattaci tramite l’apposito modulo. Il nostro compito è darti risposte.
Download Adobe Reader Download Adobe Flash Player
Prugnolo Gentile
Etimologia.
Il Prugnolo Gentile è un antico vitigno della Toscana, autoctono della zona di Montepulciano. Recenti studi lo hanno classificato, in maniera definitiva, come biotipo del Sangiovese grosso.
Origini.
La tradizione enologica di Montepulciano è antichissima ed è tutt'uno con la storia del suo vino Nobile. Alcuni documenti testimoniano l'esistenza di vigne nei dintorni della città già dal IX secolo, mentre la prima legge di regolamentazione sulla produzione e sul commercio del vino risale al 1350.
Diffusione.
L'area di produzione è limitata al solo comune di Montepulciano e ad alcune zone collinari al limite della Val di Chiana, fatte di terreno argilloso e sabbioso.
Ambiente.
I terreni sono di origine pliocenica di medio impasto con presenza di conchiglie e sassi. Localmente hanno consistenza franco argillosa, particolarmente importante per l’ ottenimento di vini di grande corpo e struttura.
Storia.
La viticoltura della zona può essere fatta risalire all’epoca etrusca. Fino alla prima guerra mondiale il vino di Montepulciano si chiamava “Vino rosso scelto di Montepulciano”. Il nome “Nobile” sembra debba imputarsi ad Adamo Fanetti, che si fece convincere a trasferirsi in Montepulciano dalla futura moglie Adele Andreucci e dal di lei padre che nell’offrirgli il vino “speciale”, quello che si produceva per uso familiare, l’appellò “Nobile”: era il 1921.
Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.
Scegli la regione.
Toscana
Abrostine n.
Abrusco n.
Alicante n.
Barsaglina n.
Bracciola nera n.
Canaiuolo Rosa
Ciliegiolo
Colorino del Valdarno n.
Colorino n.
Foglia Tonda n.
Livornese Bianca b.
Mammolo n.
Marugà n.
Massaretta n.
Mazzese n.
Prugnolo Gentile
Pugnitello n.
Sangiovese
Trebbiano Toscano b.
Vermentino b.
Vermentino Nero
Vernaccia di San Giminiano
 
 
Le immagini dei vitigni sono tratte da "Vitigni d'Italia" edito da Calderini Edagricole, 2001.

webconcept: variantezero.com
home pagechi siamodicono di noipartnerscontattidomande
vino in piazzabanchi d'assaggiopubblicazioni privacypolicy