lunedì 15 ottobre 2018
Per vedere tutte le interviste ai produttori accedi alla sezione "le interviste".
Per cominciare
A che periodo risalgono le prime testimonianze archeologiche della presenza della vite?
A. 50-60 milioni di anni fa
B. 1 milione di anni fa
C. Circa 3000 anni fa
D. Primo secolo d.C.

Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.

Approfondimenti di varie tematiche e il glossario con la spiegazione dei termini di maggiore uso nel mondo del vino.

VIP, degustazione itinerante di vini autoctoni italiani, è un progetto di valorizzazione del territorio rivolto ad appassionati e operatori del settore.

Il Banco d’Assaggio è un incontro di approfondimento tematico, nel quale, con il commento di un esperto, vengono degustati vari vini autoctoni in abbinamento al cibo.

Scopri le nostre ultime pubblicazioni e scarica "Vitinera", il semestrale di AutoctonO, nato per informare appassionati, produttori ed enti locali delle nostre iniziative.

Vuoi essere costantemente informato sugli eventi e sulle iniziative di AutoctonO? Direttamente nella tua casella di posta elettronica notizie, approfondimenti e curiosità.
Inserisci la tua e-mail

Vuoi informazioni riguardo i nostri servizi? Desideri chiarimenti o hai delle curiosità? Contattaci tramite l’apposito modulo. Il nostro compito è darti risposte.
Download Adobe Reader Download Adobe Flash Player
Trebbiano Toscano b.
Etimologia.
Il termine identifica una delle famiglie più variegate di vitigni. Forse deve la sua denominazione al fiume Trebbia che scende attraverso i Colli Piacentini, oppure a una località dell’antica Etruria, nei pressi di Luni, oppure a uno dei numerosi paesi di nome Trebbio che si trovano in Italia.
Origini.
L’origine del vitigno è antichissima, probabilmente etrusca. Appare già citato da Plinio il Vecchio come vino trebulanum prodotto “iuxta Capuam… Trebulanis”.
Diffusione.
È uno dei vitigni più diffusi in Italia. Si trova principalmente in Toscana, Lazio e Umbria, ma è coltivato anche in Emilia Romagna e Veneto.
Ambiente.
Le morbide colline toscane da sempre offrono un habitat naturale assai favorevole alla coltivazione della vite.
Storia.
Dalle prime coltivazioni etrusche, ai grandi vini medioevali che non potevano mancare sulle tavole dei nobili, ai Supertuscans, i vini di ultima generazione: una cosa è certa, la Toscana continua a curare e a investire molto nel settore, producendo vini di altissimo pregio e qualità.
Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.
Scegli la regione.
Toscana
Abrostine n.
Abrusco n.
Alicante n.
Barsaglina n.
Bracciola nera n.
Canaiuolo Rosa
Ciliegiolo
Colorino del Valdarno n.
Colorino n.
Foglia Tonda n.
Livornese Bianca b.
Mammolo n.
Marugà n.
Massaretta n.
Mazzese n.
Prugnolo Gentile
Pugnitello n.
Sangiovese
Trebbiano Toscano b.
Vermentino b.
Vermentino Nero
Vernaccia di San Giminiano
 
 
Le immagini dei vitigni sono tratte da "Vitigni d'Italia" edito da Calderini Edagricole, 2001.

webconcept: variantezero.com
home pagechi siamodicono di noipartnerscontattidomande
vino in piazzabanchi d'assaggiopubblicazioni privacypolicy