sabato 07 dicembre 2019
Per vedere tutte le interviste ai produttori accedi alla sezione "le interviste".
Come si serve
A che temperatura si servono gli spumanti?
A. Ghiacciati (0 °C)
B. Temperatura frigo (4-6 °C)
C. 6-8 °C
D. Come i vini bianchi

Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.

Approfondimenti di varie tematiche e il glossario con la spiegazione dei termini di maggiore uso nel mondo del vino.

VIP, degustazione itinerante di vini autoctoni italiani, è un progetto di valorizzazione del territorio rivolto ad appassionati e operatori del settore.

Il Banco d’Assaggio è un incontro di approfondimento tematico, nel quale, con il commento di un esperto, vengono degustati vari vini autoctoni in abbinamento al cibo.

Scopri le nostre ultime pubblicazioni e scarica "Vitinera", il semestrale di AutoctonO, nato per informare appassionati, produttori ed enti locali delle nostre iniziative.

Vuoi essere costantemente informato sugli eventi e sulle iniziative di AutoctonO? Direttamente nella tua casella di posta elettronica notizie, approfondimenti e curiosità.
Inserisci la tua e-mail

Vuoi informazioni riguardo i nostri servizi? Desideri chiarimenti o hai delle curiosità? Contattaci tramite l’apposito modulo. Il nostro compito è darti risposte.
Download Adobe Reader Download Adobe Flash Player
Raboso Piave n.
Etimologia.
Il nome pare richiamare le caratteristiche ruvide del vino, “rabbioso” al palato, ma potrebbe derivare anche da un affluente del Piave.
Origini.
Questa antica varietà, citata da Carpenè (1873) e da Di Rovasenda (1877), detta un tempo Friulara, era presente sia nel Friuli storico, che comprendeva l’area dall’Istria fino al Piave, sia nella regione attuale del Friuli.
Diffusione.
La coltivazione di questo vitigno interessa l’intera pianura bagnata dal Piave, fino alla costa adriatica, a Iesolo. Comprende dunque le province di Treviso, di Vicenza, di Venezia e di Padova. Oggi purtroppo la sua diffusione sta registrando un forte calo: sempre più spesso viene infatti sostituito con il Raboso Veronese, dal gusto più delicato.
Ambiente.
L’attività vitivinicola è una delle principali risorse del Veneto. Con oltre due milioni di ettolitri di vino prodotto annualmente, è in vetta alla classifica delle regioni più produttive. I suoi vini sono tutelati da ben 21 Doc e tre Docg. Da segnalare che ben il 70 % del vino prodotto localmente è destinato all’esportazione.
Storia.
La viticoltura in questa regione è sempre stata un’attività fiorente e rinomata. Sviluppata dai Romani, elogiata nei primi secoli d.C., fiorente nel Medioevo e durante il Rinascimento, fino ad arrivare alla nascita della Società Agraria Teresiana del 1765, voluta dall’imperatrice Maria Teresa per proteggere e promuovere le viti.
Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.
Scegli la regione.
Veneto
Bigolona b.
Cabrusina n.
Cavrara n.
Corvina n.
Corvina Veronese n.
Dall'Oro b.
Denela n.
Dindarella n.
Farinente n.
Forsellina n.
Friularo n.
Gambugliana n.
Garganega b.
Gatta n.
Molinara n.
Oseleta n.
Pomela n.
Prosecco
Raboso Piave n.
Raboso Veronese n.
Rondinella n.
Rossignola n.
Simerara n.
Tocai Rosso
Ussolara n.
Verdiso b.
Vespaiola b.
 
 
Le immagini dei vitigni sono tratte da "Vitigni d'Italia" edito da Calderini Edagricole, 2001.

webconcept: variantezero.com
home pagechi siamodicono di noipartnerscontattidomande
vino in piazzabanchi d'assaggiopubblicazioni privacypolicy