mercoledì 19 settembre 2018
Per vedere tutte le interviste ai produttori accedi alla sezione "le interviste".
Come si serve
Cosa si fa con il tappo dopo averlo estratto dalla bottiglia?
A. Lo si mette da parte e si versa il vino
B. Lo si annusa dopo averlo tolto dal cavatappi
C. Lo si annusa prima di toglierlo dal cavatappi
D. Si pulisce l’orlo della bottiglia da eventuali residui di sughero

Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.

Approfondimenti di varie tematiche e il glossario con la spiegazione dei termini di maggiore uso nel mondo del vino.

VIP, degustazione itinerante di vini autoctoni italiani, è un progetto di valorizzazione del territorio rivolto ad appassionati e operatori del settore.

Il Banco d’Assaggio è un incontro di approfondimento tematico, nel quale, con il commento di un esperto, vengono degustati vari vini autoctoni in abbinamento al cibo.

Scopri le nostre ultime pubblicazioni e scarica "Vitinera", il semestrale di AutoctonO, nato per informare appassionati, produttori ed enti locali delle nostre iniziative.

Vuoi essere costantemente informato sugli eventi e sulle iniziative di AutoctonO? Direttamente nella tua casella di posta elettronica notizie, approfondimenti e curiosità.
Inserisci la tua e-mail

Vuoi informazioni riguardo i nostri servizi? Desideri chiarimenti o hai delle curiosità? Contattaci tramite l’apposito modulo. Il nostro compito è darti risposte.
Download Adobe Reader Download Adobe Flash Player
Groppello Gentile n.
Etimologia.
Con questo nome fin dall’antichità si sono indicati alcuni vitigni accomunati dalla caratteristica di avere gli acini serrati in grappoli compatti. Il nome deriva da “grop” o “groppo”, che in dialetto significa nodo, proprio per la fittezza del grappolo.
Origini.
Questo vitigno è stato citato dai più importanti autori latini che hanno trattato di agronomia: Catone, Virgilio, Plinio. Descritto da Gallo nel 1550, in passato era presente nel Nord Italia, dalla Lombardia, al Trentino.
Diffusione.
Attualmente il Groppello Gentile è coltivato in Lombardia, specialmente sulla riva bresciana del Lago di Garda. Qui è vinificato in purezza nella Doc Riviera del Garda Bresciano e nella Doc Garda. Altre attestazioni minori si trovano in Veneto, Emilia Romagna e Toscana.
Ambiente.
La Lombardia è la regione italiana con il più alto numero di laghi. Quello di Garda, uno dei più vasti, funge da emissario del Mincio. Il terreno di tutto l’anfiteatro benacense è di natura morenica, con suoli molto permeabili, ricchi di acqua.
Storia.
La Vitis vinifera silvestris è nota in questa regione fin dall’età del Bronzo. Lo attestano i frequenti ritrovamenti di vinaccioli tra i resti delle numerose palafitte che costellavano le rive del lago di Garda e dei laghetti inframorenici oggi prosciugatisi. La vera e propria coltivazione della vite risale invece al VII-V secolo a.C.
Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.
Scegli la regione.
Lombardia
Basgano b.
Basgano n.
Bianca Botticino b.
Bianca Gabana b.
Bucalò b.
Chiavennasca
Chiavennasca Bianca b.
Colombaia bianca b.
Croà n.
Croatina n.
Erbamat b.
Groppello Gentile n.
Invernenga
Lambrusco viadanese n.
Maiolina n.
Malvasia di Candia aromatica
Merlina n.
Moradella n.
Moretto n.
Moscato di Scanzo n.
Pignola n.
Rossola n.
Sangallina n.
Trebbiano di Lugana
Uva della Cascina n.
Uva di Mornico n.
Verdea
Vespolina
 
 
Le immagini dei vitigni sono tratte da "Vitigni d'Italia" edito da Calderini Edagricole, 2001.

webconcept: variantezero.com
home pagechi siamodicono di noipartnerscontattidomande
vino in piazzabanchi d'assaggiopubblicazioni privacypolicy