lunedì 25 maggio 2020
Per vedere tutte le interviste ai produttori accedi alla sezione "le interviste".
Come si fa
Nella scelta delle bottiglie per l’imbottigliamento quale abbinamento non è corretto?
A. Per i vini rossi si scelgono le bottiglie Borgogna o Bordolese
B. Per i vini passiti o speciali si scelgono bottiglie di vetro scuro
C. Per gli spumanti si usa la champagnotta
D. Per i vini banchi si scelgono le bottiglie renane

Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.

Approfondimenti di varie tematiche e il glossario con la spiegazione dei termini di maggiore uso nel mondo del vino.

VIP, degustazione itinerante di vini autoctoni italiani, è un progetto di valorizzazione del territorio rivolto ad appassionati e operatori del settore.

Il Banco d’Assaggio è un incontro di approfondimento tematico, nel quale, con il commento di un esperto, vengono degustati vari vini autoctoni in abbinamento al cibo.

Scopri le nostre ultime pubblicazioni e scarica "Vitinera", il semestrale di AutoctonO, nato per informare appassionati, produttori ed enti locali delle nostre iniziative.

Vuoi essere costantemente informato sugli eventi e sulle iniziative di AutoctonO? Direttamente nella tua casella di posta elettronica notizie, approfondimenti e curiosità.
Inserisci la tua e-mail

Vuoi informazioni riguardo i nostri servizi? Desideri chiarimenti o hai delle curiosità? Contattaci tramite l’apposito modulo. Il nostro compito è darti risposte.
Download Adobe Reader Download Adobe Flash Player
Verdeca
Etimologia.
Il nome Verdeca deriva dalla tipica colorazione delle sue uve e del vino che ne deriva. Di etimologia analoga si conoscono altre varietà autoctone italiane quali la Verdea lombardo-piacentina, il Verdiso veneto, il Verduzzo friulano, il Verdicchio marchigiano e la Verdesca del centro Italia.
Origini.
Non si conoscono con certezza le origini di questo vitigno, ma si ritiene che sia stato introdotto in Italia, come spesso è avvenuto per altri vitigni dell’area Ionica, dai Greci.
E’ da sempre utilizzato per la produzione del Vermouth.
Diffusione.
La Verdeca è diffusa esclusivamente in Puglia.
Ambiente.
La penisola Salentina si estende per circa cento chilometri tra il Mar Adriatico e lo Jonio.
Grazie alle particolari condizioni climatiche, alle escursioni termiche tra il giorno e la notte e alle sue risorse idriche, rappresenta la Puglia vinicola per eccellenza.
Storia.
La coltivazione della vite nella regione pugliese prospera sin dal 2000 a.C., e grazie alla colonizzazione Greca dell’VIII secolo a.C. sviluppa tecniche innovative.
Dopo i fasti del periodo Romano, le viti vengono abbandonate durante il medioevo per poi rifiorire a partire dal 1600.
Oltre 300 schede dei principali vitigni autoctoni italiani divisi per regione di origine.
Scegli la regione.
Puglia
Bianco d'Alessano b.
Bombino Bianco b.
Bombino Nero n.
Francavidda b.
Impigno b.
Malvasia nera di Brindisi n.
Negroamaro n.
Notardomenico n.
Primitivo
Prunesta Pugliese n.
Susumaniello n.
Uva di Troia n.
Verdeca
 
 
Le immagini dei vitigni sono tratte da "Vitigni d'Italia" edito da Calderini Edagricole, 2001.

webconcept: variantezero.com
home pagechi siamodicono di noipartnerscontattidomande
vino in piazzabanchi d'assaggiopubblicazioni privacypolicy